Residenze #3 Juan Zamora | ORA (bajo al cielo de la boca)

Inaugurazione giovedì 23 novembre 2017 ore 18.30 – Apertura al pubblico: 24 novembre 2017 – 20 gennaio 2018

L’artista spagnolo Juan Zamora (Madrid, 1982), borsista presso la Real Academia de España en Roma nel 2016, vincitore del prestigioso Premio Fundación Princesa de Girona (FPdGi) de Artes y Letras nel 2017 e in residenza d’artista presso Residency Unlimited (New York) nel 2018, inaugura giovedì 23 novembre ad AlbumArte la sua prima mostra personale in Italia a cura di Paola Ugolini, terzo appuntamento del progetto AlbumArte | Residenze, che porta negli spazi di AlbumArte opere prodotte esclusivamente durante residenze d’artista ed esposte per la prima volta in Italia.

Corpo centrale della mostra, un ciclo di lavori sviluppato tra il 2014 e il 2016 durante una residenza d’artista presso la Nirox Foundation di Johannesburg (Sudafrica), situata in quella che nel 1999 è stata dichiarata dall’UNESCO ‘Culla dell’Umanità’ perché luogo di ritrovamento di alcuni tra i più antichi reperti umani e dove è nata la prima forma di linguaggio.

 Il progetto ORA (bajo al cielo de la boca) reinterpreta in chiave poetica l’emergere della prima forma di linguaggio dell’Homo Sapiens, radice primordiale di tutte le lingue contemporanee, focalizzando la sua attenzione sullo studio delle lingue khoisan (ancora parlate in alcune zone dell’Africa sudoccidentale) e la loro nascita in relazione all’imitazione del rumore del cadere ritmico delle gocce d’acqua nelle caverne preistoriche.

Dopo la tappa spagnola nel Museo Nacional y Centro de Investigación de Altamira (2016), in mostra una serie di disegni, sculture e video installazioni, riadattati site specific o creati appositamente per gli spazi di AlbumArte, che creano una relazione mistica tra l’origine del linguaggio orale dell’uomo e il contesto naturale dove è nato.

Juan Zamora sviluppa la sua ricerca artistica in costante dialogo tra poesia visuale e indagine scientifica (dalla biologia all’archeologia); utilizzando materiali naturali e gesti solo in apparenza semplici affronta questioni più complesse, intimamente legate all’origine e all’essenza dell’Uomo in rapporto con la natura e le sue trasformazioni.

La mostra è stata realizzata in collaborazione con la Real Academia de España en Roma.

Il progetto di mostra ORA (bajo al cielo de la boca) è stato realizzato grazie al supporto della Nirox Foundation di Johannesburg, in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna a Pretoria.

www.albumarte.org

Ángela Molina, una mujer eterna

Ciclo de cine – Sala de conferencias – 19.00 h

Ciclo de películas dedicado a la actriz Ángela Molina, galardonada con el Premio Nacional de Cine 2016. Programado por Alberto Díaz López, cineasta y residente de la Real Academia de España en Roma durante el curso 2015/16, el ciclo recoge una serie de películas de los años ochenta que son parte fundamental de su trayectoria. Entrada libre hasta completar el aforo.

Read more

Conversaciones de autor en el MAXXI: Antoni Muntadas

MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo – 5 DE DICIEMBRE DE 2017, 18.00 h

El próximo 5 de diciembre el artista y residente invitado de la Academia durante el 2016, Antoni Muntadas, presentará, dentro del programa “Conversazioni d’autore. Incontri con i protagonista delle collezione del MAXXI, su proyecto Media Sites / Media Monuments: Roma. El coloquio será introducido por el director del MAXXI, Bartolomeo Pietromarchi, y contará con la intervención de la historiadora del arte y comisaria Anna Cestelli, así como del propio artista.

Read more

CONCERTO DEL CICLO “I VENERDÌ MUSICALI DELLA REAL ACADEMIA DE ESPAÑA EN ROMA”

VENERDÌ, 10 OTTOBRE 2017 ALLE ORE 19.00 – SALA DEI RITRATTI

All’interno della programmazione di “I venerdí musicali della Real Academia de España a Roma” si svolgerà un concerto di pianoforte eseguito da Ignacio Arrojo.

IGNACIO ARROJO

Ha iniziato la sua formazione all’età di 11 anni A  Plasencia. Ha anche ricevuto lezioni di insegnanti come Iván Martín, David Kuyken, Sophia Hase, Yungwook Yoo e Ernesto Rocío. Nel 2012 vince il primo premio al concorso “Giovani Musicisti di Extremadura” ed è stato recentemente assegnato il Primo Premio e il Premio per il miglior pianista al 15 ° Concorso Nazionale di Interpretazione “Intercentros Melómano” (Madrid) e il primo premio ex aequo e Premio Speciale per Musicality nel XXXVI, Piano Competition Città di Linares «Marisa Montiel» (Jaén).

 

Programa concierto Ignacio Arrojo 10 nov 2017

 

Concerto di chitarra di Armando Orbón – Proiezione di Orboniana

VENERDÌ 20 OTTOBRE. SALA CONFERENZE

All’interno del Festival Remover Roma con Santiago avrà luogo nella Real Academia de España en Roma il concierto di chitarra di Armando Orbón, prestigioso interprete e professore di chitarra classica, chi ha alle spalle un’estesa e riconosciuta carriera internazionale.

Dopo il concerto seguirà la proiezione di “Orboniana”, film documentario di Fran Vaquero che segue le orme di Julián Orbón (Avilés 1925 – Miami 1991), intellettuale e compositore riconosciuto internazionalmente, attraverso le città nelle qualli visse e le persone che gli conobbero. Ingresso libero.

Cartel Orboniana 1

SCHEDA TECNICA

Documentario HD  (70 min.)
Produzione, sceneggiatura e direzione:  FRAN VAQUERO
Direzione di Fotografia y Montaggio: JOSE VALLE
Con: ARMANDO ORBON
E la collaborazione di: LAURA e ISABEL GARCIA-LORCA, VICTOR BATISTA FALLA, JORGE PARDO, DIEGO “EL CIGALA”, MARIVI MONTESERIN, AQUILES TUERO, RAMON GARCIA AVELLO (ESPAÑA); ALICIA ALONSO, PEDRO SIMON, FINA GARCIA MARRUZ, JOSE MARIA VITIER, PABLO MILANES, CHUCHO VALDES, JAVIER ZALBA, ANETTE DELGADO, DANI HERNANDEZ (CUBA), JULIO ESTRADA (MÉXICO) e PAQUITO DE RIVERA e JULIAN ORBON (figlio) (USA).

 

SON REGINA E SONO AMANTE

Son regina e sono amante è un progetto musicale sviluppato dalla dottoressa Ana Lombardía presso l’Accademia Reale di Spagna a Roma nel 2016/2017. Si occupa per la prima volta del ruolo delle donne negli scambi musicali tra la Spagna e l’Italia durante il primo trimestre del XIX secolo (1801-1824). La figura centrale è l’Infanta spagnola Maria Luisa de Borbón (1782-1824), Regina d’Etruria e Duchessa di Lucca. Ha vissuto 20 anni in Italia, coltivando un’intensa passione per la musica come patrono, collezionista, pianista, cantante e perfino compositore. Inoltre ha stabilito contatti con compositori e librettisti italiani che gli hanno dedicato opere artistiche come alcune delle composizioni che ascolteremo in questo concerto.

Introduzione: Ana Lombardía (musicologo) I Concerto di Marta Estal (soprano) e Barbara Panzarella (pianoforte)

CONCIERTO DI PIANOFORTE DI JOSU OKIÑENA

MARTEDì 3 OTTOBRE ALLE 19.00 ORE – SALONE DEI RITRATTI 

Il pianista e ricercatore Josu Okiñena (San Sebastián, 1971) ha dedicato due decadi della sua attività professionale al recupero e alla diffusione del patrimonio culturale spagnolo. Le sue ricerche in diversi archivi e fonti lo hanno portato a realizzare un ampio studio sulla vita e sulle opere del compositore Padre Donostia. Nel 2012, insieme al soprano Almudena Ortega, ha pubblicato in Warner Music l’Integral de la obra para voz y piano” composta da quattro dischi dedicati al musicista cappuccino. Nel 2013, tramite la casa discografica Sony Classical, ha invece pubblicato un album con le opere per pianoforte di Padre Donostia. Attualmente sta lavorando alla realizzazione del suo ultimo e inedito album, un nuovo progetto discografico per la Sony Classical che si intitola Xuxurlak e che uscirà nel 2017.

Il pianista e ricercatore Josu Okiñena ha dedicato due decenni della sua attività professionale al recupero e alla diffusione del patrimonio culturale spagnolo. Offrira un concerto di pianoforte dedicato al compositore Padre Donostia dove la musica classica sará la protagonista. Tra un’ ampia selezione di brani si potrá ascoltare “Preludios Vascos”, uno dei più sorprendenti capolavori pianistici. La sua musica parla anche della figura di Donostia, la forte presenza del romanticismo nel suo lavoro e la sua evidente influenza folklorica.