2022/2023


PROGETTO


UNGUENS

Riusciremmo ad avvicinarci alla pelle delle antiche romane e romani, infilarci dentro, sentire la loro pelle?

Per l’abbellimento della pelle le romane e i romani ricercavano ogni genere di unguenti e profumi che fabbricavano con materiali naturali. Preparavano diverse ricette trasformando le loro cucine e gabinetti domestici in veri e propri spazi di sperimentazione materiale. Tutti questi unguenti si applicavano e mescolavano con la loro pelle, diventando una pelle espansa. Possiamo convertire questi unguenti nell’indumento più intimo e vicino alla pelle?

Il progetto Unguens mira a creare un laboratorio di biomateriali che riscatti i saperi delle ricette utilizzate nella fabbricazione artigianale di questi unguenti. A tale scopo ci si propone di creare una serie indumenti sperimentali, intesi come pelli o avvolgenti corporei, che si fondano con la nostra stessa pelle e ci avvicinino alla pelle degli altri, dell’ambiente che ci circonda, di ciò che è lì e non vediamo. Da una dimensione emotiva possiamo trasformare il modo con cui entriamo in relazione con la materia generando nuovi legami affettivi tra corpi, materia e natura.

BIOGRAFIA


Raquel Buj

Raquel BuJ è artista, disegnatrice di moda e architetta. Concepisce il suo studio, Buj Studio, come un laboratorio nel quale sperimentare con nuovi materiali reperiti in ambiti molto diversi mescolando artigianato, fabbricazione digitale e biofabbricazione. Il suo lavoro riceve diversi premi e riconoscimenti, tra i quali spiccano il premio Samsung Ego Innovation Project (2017) MBFWM, la menzione a Ricerca e Design della Biennale Iberoamericana di Design (2019) o il premio al design emergente IADE 2021. Concilia la pratica professionale con la quella della docenza in diverse università come a URJC o IED. Le sue opere sono state esposte alla Casa Encendida 2020, Artbatalion Plaza de España 2021, Museo de Manuel Piña 2022 o Can U sustainable exhibition a Shanghai, Cina 2022. Spiccano le sue collezioni tra l’arte e la moda come Growing Landscapes 2018 e NIDOS 2021, selezionate e presentate alla MBFWM, o il Carnaval de las Especies compañeras, Matadero Madrid 2022. Ha collaborato con diversi artisti come Janet Novás per Veranos de la Villa 2019 o l’Istituto Stocos 2021. Il suo lavoro è stato pubblicato su diversi media come Vogue, Yorokobu, El País, Neo2 o Metal Magazine.

Web: https://www.buj.studio/
Instagram: Buj Studio