2020/2021


PROGETTO


Ceste / Rovine

“Ceste / Rovine” proseguirà il mio lavoro scultoreo recente e si amplierà integrando relazioni con il paesaggio archeologico romano. “Roma” rappresenta mitologicamente la caduta monumentale di una civiltà antica. Come mito, è un modello ricorrente che si ripete nel corso della storia in innumerevoli culture. Pertanto stabilirò una relazione di apprendimento reciproco e implicito con le sue rovine, tracciando un parallelismo con le nostre nozioni di sicurezza, benessere e ordine, le quali, più che mai, ci stanno svelando delle strutture sociali e politiche troppo fragili, spesso addirittura illusorie, e al tracollo.

“Ceste” consiste in ricreazioni in grande scala di ceste dei panni sporchi domestici. Con intenti architettonici, trasformo i buchi, i manici e il fondo di questi oggetti in grate, archi e cupole in una dimensione in cui lo spettatore può accomodarsi con il proprio corpo in maniera fisica, sensoriale o psicologica. Uso una mescolanza di materiali modellabili come legno, cartone, cartapesta, gesso, pittura, con i quali dialogo in un processo di lavoro che include costruzione, smembramento e ricostruzione delle opere e delle loro parti. È importante che le sculture rappresentino un luogo di convivenza che spesso percepiamo come contraddittorio: il familiare e il grottesco, il tenero e l’oppressivo, il giocherellone e il minaccioso. Questo lavoro mi permette di anticipare le nostre rovine future già insinuatesi negli oggetti e negli spazi fisici che consumiamo e abitiamo.

BIOGRAFIA


Ester Partegàs

La Garriga, 1972. Laureata in Belle Arti, Universidad de Barcelona, 1996, e in Arte Multimedia, Universität der Künste, Berlino 1998. Vive e lavora a New York e Marfa, Texas.

Il mio lavoro cerca, scopre e produce questioni su valore, perdita e indifferenza negli oggetti e negli spazi generici che consumiamo. Con un variegato vocabolario formale che racchiude la scultura, l’immagine fotografica, il disegno e la pittura, miro ad attualizzare le nostre abitudini nel guardare e stabilire nuove relazioni con il mondo materiale.

Il mio lavoro è stato presentato al The Drawing Center, NY; The Museum of the City of New York; Sculpture Center, LIC, NY; the Whitney Museum of American Art at Altria, NY; The Aldrich Museum for Contemporary Art, Ridgefield, CT; Museu d’Art Contemporani de Barcelona; Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid; Whitechapel London; Arnolfini, Bristol; El Paso/Ciudad Juárez, Mosca, Atene e Busan Biennials; tra gli altri. Rappresentata a New York da Foxy Production, e a Barcellona/Madrid dalla galleria NoguerasBlanchard.

Ho occupato posti docenti alla Yale University; Virginia Commonwealth University, Richmond, VA; State University of New York, Purchase; Skowhegan School of Art, MA/NY; e attualmente alla Parsons School of Design. Tra i premi e borse di studio spiccano Joan Mitchell Foundation Grant, Virginia Museum of Art, Fundación Marcelino Botín, Fundación Arte y Derecho, Madrid.