Jorge Carruana Bances e il cinema d’animazione cubano degli anni ‘60

26 aprile 2017. Sala conferenze della real academia de españa en roma, ore 19.00 

Come parte delle attività parallele alla mostra Jorge Carruana: Fumetti, sesso, guerra…, è stato organizzato il programma audiovisivo Jorge Carruana e il cinema d’animazione cubano degli anni ’60, con la presentazione a Roma di alcuni cortometraggi d’animazione dell’artista. La proiezione verrà introdotta dalla curatrice della mostra, Suset Sánchez, e dal Dr. Xose Prieto Souto, Professore di comunicazione audiovisiva dell’Università Carlos III di Madrid. La sessione cinematografica avrà luogo nella Sala conferenze della Reale Accademia di Spagna a Roma il 26 aprile alle ore 19.

Le pellicole sono state recuperate dagli archivi dell’Istituto Cubano di Arte e Industria Cinematografici (ICAIC) dell’Avana, grazie al lavoro della ricercatrice Miryorly García. La maggior parte delle opere audiovisive incluse nel programma, tra cui il cortometraggio El gallito de papel, la cui sceneggiatura, regia e animazione furono a cura di Carruana, non viene proiettata dagli anni Sessanta, e pertanto questa è un’occasione unica per apprezzare la vitalità delle produzioni della prima generazione di registi del Dipartimento di Cartoni Animati dell’ICAIC.

Tra le opere cinematografiche realizzate, sono presenti due cortometraggi animati fondamentali di questa prima fase creativa di Carruana, El gallito de papel (1964) e Un sueño en el parque (1965). Il primo, sceneggiatura, regia e animazione dell’artista, è una favola sugli archetipi del bene e del male riprodotti nel gioco e nell’immaginazione infantile. Con un disegno geometrico semplificato e l’alternanza di piani di colori che definiscono le forme e gli sfondi, l’artista ottenne un’opera di pregevole risultato estetico che catturò l’attenzione del pubblico e della giuria in importanti festival di cinema europei a metà degli anni ’60. Un sueño en el parque, con disegni e animazione dell’artista, è una poetica dichiarazione antibellica che ha come scenario la guerra nucleare. Entrambe le pellicole dimostrano la maestria di Carruana come disegnatore, uno degli elementi fondamentali del suo lavoro che si può apprezzare anche nell’esposizione ospitata dalla Reale Accademia di Spagna a Roma, e con cui entra in dialogo questo programma audiovisivo.

 

RAER_VIDEO_JCB_CORTINILLA_FICHA_VIDEOS