Jorge Carruana Bances: FUMETTI, SESSO, GUERRA…

Esta exposición es el primer acercamiento a un conjunto importante de la obra de Jorge Carruana Bances, artista cubano que vivió el exilio en Roma desde 1970. Esto ha supuesto un silencio sobre su obra en la historiografía del arte cubano. Carruana es uno de los autores esenciales para el desarrollo y la investigación del lenguaje pop, la pintura postmoderna y las estrategias de apropiación en los discursos estéticos del arte cubano a finales del siglo XX.
“Jorge Carruana Bances: FUMETTI, SESSO, GUERRA…” está comisariada por la residente Suset Sánchez, gracias a la concesión de una beca MAEC-AECID de Arte, Educación y Cultura 2016–2017. Forma parte de la investigación El proyecto cinematográfico y pictórico de Jorge Carruana Bances: Episodios de la diáspora intelectual cubana entre España e Italia (1968–1997).
Jorge Carruana Bances (La Habana, 1940 – Roma, 1997)

Artista multidisciplinar, pintor, ilustrador, diseñador gráfico, caricaturista y director de cine que se vinculó tempranamente al Instituto Cubano de Arte e Industria Cinematográficos (ICAIC), convirtiéndose en uno de los pioneros del cine de animación en Cuba y colaborando en la imagen de algunos de los filmes más relevantes de cineastas como Tomás Gutiérrez Alea o Eduardo Manet. Entre los episodios reseñables de su biografía intelectual se halla la participación en el mítico Salón de Mayo de 1967, interviniendo en el mural “Cuba colectiva”. En 1968 el artista emigró hacia España, donde mantuvo relaciones con figuras como Gabriel García Márquez y Julio Cortázar. En 1970 se estableció definitivamente en Roma y colaboró con Radio Televisión Italiana (RAI) y los estudios cinematográficos Lodolofilm. En 1977 realizó su primera exposición individual en Italia, 12 Slides da Cuba (Galería Rondanini, Roma), presentada por el crítico de arte Maurizio Fagiolo y reseñada por Vito Apuleo. También son destacables las exposiciones colectivas homenaje a Joan Miró (Montecatini, 1979 y 1980) en las que participó y la muestra Cuba 5 Art Cubain contemporain (Galería Editart, Ginebra, 1981) junto a otros cuatro creadores entre los que se encontraba Wifredo Lam. Su trabajo como ilustrador lo vinculó en varias ocasiones a la obra de Guillermo Cabrera Infante, ilustrando varias portadas de los libros del escritor.

Concerto: “Musiche di José Herrando (ca. 1720 – 1763) e anonimo”

Trascritte da Ana Lombardía eseguite da Alexey Fokin (violino) e Miguel Bellas Hernández (chitarra barocca)

In occasione del concerto ci sará una conferenza sulle relazioni tra Italia e Spagna nella musica da camera strumentale del Settecento a carico della dr.ssa Ana Lombardia e la presentazione dei volumi ‘Studi sulla musica dell’età barocca III’ e ‘Quaderni Ruspoli, studi musicali euro-latinoamericani I’ presentati dal prof. Álvaro Torrente e il prof. Giorgio Monari.

Venerdì 3 febbraio, ore 18,00 | Sala dei Ritratti
Ingresso libero

Scoprir. Mostra del Cinema Iberoamericano di Roma

V edizione dal 12 al 17 dicembre 2016

Torna anche quest’anno SCOPRIR, mostra del cinema iberoamericano di Roma. Da lunedì 12 a sabato 17 dicembre la Real Academia de España en Roma ospita la quinta edizione della rassegna organizzata dall’Istituto Cervantes di Roma, in collaborazione con la Real Academia de España, la FUIS – Federazione Unitaria Italiana Scrittori –  e le ambasciate in Italia di Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Guatemala, Honduras, Messico, Nicaragua, Perù, Portogallo e Uruguay.

13 film in lingua originale con sottotitoli in italiano, in rappresentanza di altrettanti paesi, verranno presentati al festival capitolino che ha come mission la promozione di una tra le cinematografie più dinamiche e audaci al mondo, capace di offrire novità tra le più interessanti in termini di tematiche, tecniche narrative e scelte stilistiche. Tra prime assolute, presentazioni con gli autori, proiezioni speciali e momenti di approfondimento, Roma diventa per una settimana la dimora delle culture filmiche iberoamericane, offrendo al pubblico una visione ampia, inedita e soprattutto originale di una scena in costante crescita. Con particolare attenzione ai giovani autori e ai talenti ancora poco noti alle grandi masse.

PRESENTI: AUTRICI DI FUMETTO DI IERI E OGGI

Le autrici di fumetto sono presenti / Le autrici di fumetto sono il presente

Il 22 novembre la Real Academia de España en Roma inaugura la mostra “PRESENTI: AUTRICI DI FUMETTO DI IERI E OGGI”, organizzata e prodotta dall’Agenzia Spagnola di Cooperazione Internazionale per lo Sviluppo (AECID) con la collaborazione del COLLETTIVO AUTORAS DE COMIC (Spagna). Avendo come base di partenza Roma, “PRESENTI: AUTRICI DI FUMETTO DI IERI E OGGI” farà scalo in diverse sedi e città italiane, e verrà presentata anche in diversi paesi dell’Europa e dell’America Latina.


 

“PRESENTI: AUTRICI DI FUMETTO DI IERI E OGGI” è dialogo e genealogia del fumetto creato da donne. Una mostra che ha come argomento essenziale dimostrare che la realtà può cambiare attraverso la creazione, attraverso il fumetto. Questa mostra si struttura come una summa di dialoghi intergenerazionali e tematici, in cui le opere delle 52 autrici dialogano sul prima e sull’adesso, sia della nostra società che del fumetto stesso.

Il racconto proposto in “PRESENTI: AUTRICI DI FUMETTO DI IERI E OGGI” mira a scoprire alcune delle fumettiste spagnole più rilevanti che hanno dato vita a questo mezzo di comunicazione, e ad alcune delle eredi che, nelle generazioni successive, hanno contribuito a rendere le vignette disegnate da donne ciò che sono attualmente. Storiche, veterane e promesse si confrontano in quanto rappresentanti di un panorama sociale in permanente evoluzione dall’inizio del XX secolo, attraverso le immagini che hanno creato. I 25 dialoghi strutturati in cinque assi tematici palesano le trasformazioni avvenute nella nostra società, ma invitano anche a riflettere sulla portata reale di suddette trasformazioni per quanto concerne lo spazio simbolico; la configurazione di genere dalla quale hanno creato e continuano a creare le stesse autrici; come si considerano loro stesse; una professione tradizionalmente maschile e la maggior visibilità delle loro opere, tra altre questioni.

“PRESENTI: AUTRICI DI FUMETTO DI IERI E OGGI” propone un dibattito sul luogo delle donne nel fumetto, un dibattito che risulta importante e necessario per avviare una riflessione sul ruolo che hanno ricoperto e ricoprono le donne in questi spazi. La Real Academia de España en Roma  ha voluto apportare a “PRESENTI: AUTRICI DI FUMETTO DI IERI E OGGI” parte della sua collezione, esponendo le opere originali di quei professionisti del fumetto e dell’illustrazione, spagnoli e sudamericani, che, con il sostegno dell’AECID, hanno potuto sviluppare i loro progetti e pubblicazioni grazie al loro soggiorno a Roma, nonché le opere dei cinque residenti che attualmente lavorano presso l’Accademia. Questa iniziativa verrà inoltre accompagnata da una serie di attività parallele che contribuiscano a complementare e approfondire tutto ciò che riguardi il mondo del fumetto.

TAVOLA ROTONDA / 22 novembre 

Tebeo / Fumetto: Situazione attuale.

 Ore 15.00

– Enrique Bordes / moderatore (Spagna) Architetto, ricercatore. Tesi in “Cómic: Arquitectura narrativa”

– Martín López Lam  (Peru) Artista grafico

– Laura Scarpa (Italia) Fumettista, illustratrice ed editrice della ed. Comicout

Le donne prendono le matite, lo spazio e la parola.

Ore 17.00

– Riccardo Corbó –  moderatore (Italia) Funzionario TG3. Esperto di culture giovanili e curatore di mostre sulle icone pop del mondo dei comics.

– Ritra Petruccioli  (Italia) Illustratrice e fumettista

– Elisa McCauslan / Carla Berrocal (Spagna). Collettivo AUTORAS DE COMIC.

 

IL COLLETTIVO AUTORAS DE COMIC nasce in seguito alla necessità di raggruppare in un collettivo tutte le autrici (e gli autori) che lottano per un’uguaglianza di genere reale ed effettivo in un mercato tradizionalmente dominato dall’uomo, come è quello del fumetto. Il suo principale obiettivo è la lotta congiunta per rendere il mercato del fumetto uno spazio egualitario, dove le autrici vengano riconosciute per il loro lavoro, i loro meriti, senza alludere al loro sesso o al loro presunto “sensibilità”. Come affermano, “riunirci in un collettivo ci permette di lavorare in maniera più efficace contro questi pregiudizi strutturali, poiché capiamo che unendo le nostre forze saremo più incisive che lottando individualmente”. Tra le loro principali linee di lavoro va sottolineata quella volta a recuperare il lavoro di quelle autrici ingiustamente dimenticate dalla storia egemonica, e che si sono viste private di un meritato riconoscimento. Il fine ultimo del Collettivo di Autrici di Fumetto è fungere da nodo nella lotta per l’uguaglianza di genere e rendere il mondo del fumetto un ecosistema più giusto. Per la sua attività, AUTORAS DE COMIC è stato recentemente insignito del Premio Cultura/Medios della Federazione delle Donne Progressiste di Spagna.

Presentes: Autoras de tebeo de ayer y hoy from Autoras de Cómic on Vimeo.

 

 

LA ZARZUELA SPAGNOLA E DUETTI BAROCCHI

Venerdì 11 novembre 2016. ore 19.00. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Mº Maurizio Colacicchi con gli alunni del Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone e del Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze.

Maurizio Colacicchi Iniziò i suoi studi pianistici a Zagabria – Croazia. Diplomato in Pianoforte al Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” – Roma. Studi umanistici in diversi paesi: Yugoslavia, Spagna e Tunisia. Studi di etnomusicologia nella Facoltà di Lettere Moderne dell’Università “La Sapienza” Roma. Fellowship Diploma in Vocal Chamber Music, The National College of Music and Arts – Londra. Docente di Pianoforte presso il Conservatorio di Musica “L. Refice” – Frosinone – Italia.


 

Programma:

Giovanni Paisiello (1740 – 1816) Quando lo stral spezzai – Duetto Soprano – GIORGIA SORICHETTI I Soprano – NAMIKO OKANO I Pianoforte – VERONICA PLACIDI
Benedetto Marcello (1686 – 1739) Per saettarmi non ha più strali – Duetto Soprano – GIORGIA SORICHETTI I Soprano – ILARIA MANDAS I Pianoforte – VERONICA PLACIDI
José de Nebra (1702 – 1768) ¿Quién, cielos, de Adonis? – dalla Zarzuela Barocca Vendado es Amor, no es ciego (1744) Trascrizione per Canto e Pianoforte del M° Cristiano Vecchi
Soprano – ILARIA MANDAS I Pianoforte – CRISTIANO VECCHI
Antonio Literes (1673 – 1747) Confiado Jilguerillo – dalla Zarzuela Barocca Acis y Galatea (1708) Soprano – NAMIKO OKANO I Pianoforte – VERONICA PLACIDI
Salvador Codina I Cabra (1910 – 1985) Romanza de Saùl – dalla Zarzuela La Galeota Basso-baritono – SANDRO DEGL’INNOCENTI I Pianista – GLORIA KIM
Pablo Sorozábal (1897 – 1988) No puede ser dalla Zarzuela La Tabernera del Puerto Tenore – FRANCESCO LUCII I Pianoforte – CRISTIANO VECCHI
Pablo Sorozábal (1897 – 1988) Romanza de Dupont – dalla Zarzuela Blak, el Payaso Tenore – MAURO DE SANTIS I Pianoforte – VERONICA PLACIDI
M. Nieto (1844 – 1915) y G. Giménez (1854 – 1923) Me llaman la Primorosa – El Barbero de Sevilla Soprano – ERIKA NAKANISHI I Pianista – GLORIA KIM
Jacinto Guerrero (1895 – 1951) Romanza de Juan Luis – dalla Zarzuela El Huéspèd del Sevillano Tenore – MAURO DE SANTIS I Pianoforte – CHIARA MORRONE
Emilio Arrieta (1821 – 1894) Pensar en él – dalla Zarzuela Marina Soprano – YOONSEO KIM I Pianoforte – GLORIA KIM
Jacinto Guerrero (1895 – 1951) Canto a la espada Toledana – Zarzuela El Huésped del Sevillano Tenore – MAURO DE SANTIS I Pianoforte – CRISTIANO VECCHI
Pablo Sorozábal (1897 – 1988) Despierta Negro – dalla Zarzuela La Tabernera del Puerto Basso-baritono – SANDRO DEGL’INNOCENTI I Pianista – GLORIA KIM
Miguel Marqués (1843 – 1918) Lágrimas mías – dalla Zarzuela El anillo de hierro Soprano – ERIKA NAKANISHI I Pianista – GLORIA KIM
Pablo Luna (1879 – 1942) Pajarín, tú que vuelas – dalla Zarzuela La Pícara Molinera Tenore – MAURO DE SANTIS I Pianista – VERONICA PLACIDI
Francisco Asenjo Barbieri (1823 – 1894) Canción de la Paloma – Zarzuela El Barberillo de Lavapiés Soprano – YOONSEO KIM I Pianista – GLORIA KIM
Manuel Fernández Caballero (1835 – 1906) Esta es su carta – Zarzuela Gigantes y Cabezudos Soprano – CHIARA MORRONE I Pianista – CRISTIANO VECCHI
Emilio Arrieta (1821 – 1894) Se fue, se fue la ingrata – Duetto dalla Zarzuela Marina Tenore – FRANCESCO LUCII I Basso-baritono – SANDRO DEGL’INNOCENTI I Pianoforte – GLORIA KIM

CONVEGNO INTERNAZIONALE “CERVANTES E ITALIA” (1616-2016)

Roma, 24-26 novembre 2016

Organizza: Ambasciata di Spagna in Italia/AECID, Università degli Studi di Roma La Sapienza

 

PROGRAMMA

Giovedì 24 novembre, Aula Levi della Vida (Ex Vetreria Sciarra, Via dei Volsci 122)

9.30 Inauguración

Saludos de las Autoridades: Il.mo Decano de la Facultad de Lettere e Filosofia, Prof. Stefano Asperti Il.ma Directora del Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali, Prof.ra Arianna Punzi Il.mo Consejero Cultural de la Embajada de España en Roma, Ion de la Riva Guzmán de Frutos

Introducción de Mª Luisa Cerrón Puga

PRIMERA SESIÓN

Moderadora: Mª Luisa Cerrón Puga

10.00 Giulio Ferroni (Sapienza Università di Roma): “Forse altri canterà con miglio plettro”: strategie dell’interruzione e del rinvio da Ariosto a Cervantes

10.30 Aldo Ruffinatto (Università di Torino): Ariosto y Cervantes: un diálogo entre gigantes

11.00 Pausa café

Moderador: Norbert von Prellwitz

12.00 José Manuel Martín Morán (Università del Piemonte Orientale): Cide Hamete y la estirpe de Turpín

12.30 Mª Luisa Cerrón Puga (Sapienza Università di Roma): Las soledades de Marcela y la muerte de Grisóstomo a la luz de Ficino (Quijote I, 12-14)

Debate

SEGUNDA SESIÓN Moderadora: Elisabetta Sarmati

15.00 Giuseppe Grilli (Università Roma Tre): Cervantes último (ni triste, ni solitario ni final…)

15.30 Luis Gómez Canseco (Universidad de Huelva): Imitación y ejemplaridad: Bandello, Cervantes y Avellaneda

16.00 Donatella Pini (Università di Padova): Contrapunto hispano-italiano en La Señora Cornelia

16.45 Pausa café

17.00 Victoria Pineda (Universidad de Extremadura): Gestualidad y retórica de las pasiones en las Novelas ejemplares: de Giraldi y Tasso a Cervantes

17.30 Anna Bognolo (Università di Verona): Variedad entre riqueza y desorden. Más sobre Cervantes y Tasso

Debate

Venerdì 25 novembre, Aula Odeion (Facoltà di Lettere e Filosofia, P.le Aldo Moro, 5)

TERCERA SESIÓN

Moderador: Francisco Javier Lobera Serrano

9.30 Carla Perugini (Università di Salerno): Italianos reales e italianos de ficción en la obra de Miguel de Cervantes

10.00 Pina Rosa Piras (Università Roma Tre): Luoghi cervantini

10.30 Maria Rosso (Università di Milano): Cervantes y los itinerarios italianos del Persiles

11.00 Javier Gómez Montero (Christian-Albrechts-Universität Kiel): El/Don Quijote, lugar de memoria europea/italiana

11.30 Pausa café

12.00 Francisco Rico (RAE, Accademia dei Lincei): Oh ispanisti, io vi esorto agli stampati

12.30 Caterina Ruta (Università di Palermo): Il canto di Don Chisciotte nei libretti d’opera italiani

Debate

CUARTA SESIÓN

Moderador: Vicenç Beltran

15.00 Carlos Alvar (Universidad de Alcalá de Henares-Université de Genève): El Quijote en el cine italiano

15.30 Norbert von Prellwitz (Sapienza Università di Roma): El Licenciado Vidriera llevado a las tablas por el Teatro del temple

16.00 Ines Ravasini (Università di Bari): Il quadro delle meraviglie: un libreto para opera buffa de Andrea Camilleri

16.30: Pausa café

17.00 Loretta Frattale (Università di Roma Tor Vergata): Intertestualità e intermedialità nel Don Chisciotte illustrato da Mimmo Paladino

17.30 Gabriele Quaranta (Sapienza Università di Roma): Un personaggio per molti mondi: intersezioni lettera- rie e illustrazione del Quijote tra Spagna, Francia e Italia

Debate

Sabato 26 novembre, Academia de España en Roma (Piazza S. Pietro in Montorio, 3)

QUINTA SESIÓN

Moderadora: Isabella Tomassetti

9.30 Iole Scamuzzi (Università di Torino): Cervantes y el Quijote en la prensa Italiana de la época fascista: La Stampa, Corriere della Sera, Gazzetta del Popolo

10.00 Flavia Rossi (Sapienza Università di Roma): Prestiti cervantini nel Barone di Nicastro di Ippolito Nievo

10.30 Nancy De Benedetto (Università di Bari): L’antiretorica della lingua viva nelle traduzioni nove- centesche del Chisciotte

11.00 Patrizia Botta, Debora Vaccari (Sapienza Università di Roma), Aviva Garribba (LUMSA): La última traducción italiana del Quijote, II: escollos de interpretación

11.45 Pausa café

Moderadora: Mª Luisa Cerrón Puga

12.15 Fernando Martínez de Carnero (Sapienza Università di Roma): Jergas y proverbios: los otros lenguajes en Cervantes

12.45 Francisco Javier Lobera Serrano (Sapienza Università di Roma): Oralidad y escritura en el diálogo: La Celestina y Don Quijote

Conclusiones